la strada giusta

Le previsioni e l'esito non mi coincidono quasi mai anche se, ad esser sinceri, di previsioni ne faccio davvero poche. Di solito comincio, se istintivamente mi viene da cominciare. Poi, strada facendo, mi trovo spesso a chiedermi: ma dove caspita sto andando? Allora può capitare di fermarmi a riflettere: valuto il prima e lo relaziono con l'imminente. Ma ecco che, mentre cerco di far coincidere i due, senza nemmeno rendermene conto sono già di nuovo in movimento. E avanti così, fino al prossimo semaforo di cui, ovviamente, ignoro l'esistenza fino a che non ci sbatterò contro.
Mi rendo conto che la mancanza di progetti a lunga scadenza rende la vita precaria e le persone vulnerabili. E' anche vero però che vivere così concede il lusso di non costruirsi addosso catene o vincoli castranti. Se mi guardo intorno ho una variegata schiera di rappresentanti di entrambe le categorie che vivono, ognuno in modo proprio e originalissimo, al margine della loro (in)soddisfazione. Ad oggi, nonostante l'orizzonte dei 40 si avvicini drammaticamente, non saprei proprio dire quale dei due modus vivendi renda di più.
La domanda che a volte mi faccio è: fino a quando potrò continuare a vivere alla giornata? O meglio: è congenita sta cosa o arrivati a un certo numero di semafori intruppati si cambia naturalmente? No, perchè se la sconclusionaggine è congenita e non si può far nulla... io continuo a fare la debosciata e smetto di farmi seghe mentali inutili.

8 commenti:

  1. ...oh ...occhio ...(semaforo) ...SEMAFOROOO!!!

    RispondiElimina
  2. "Soy ciego y nada sé, pero preveo
    que son más los caminos" J.L.Borges. Lasciati stupire dai molteplici cammini della vita... :)

    RispondiElimina
  3. Oh yes, amnesia.
    Oh NOOO!, yappa.

    RispondiElimina
  4. è una bella rassicurazione credere di avere il pieno controllo delle nostre vite, ma d'altra parte qualunque direzione si prenda, c'è sempre un tratto panoramico che rende il tragitto interessante.
    ..minchia mi faranno capo del touring club ad honorem

    RispondiElimina
  5. Ghignando mi aggiro per il tuo blog di donna quarantenne. E non aggiungo altro.

    RispondiElimina
  6. Gary> voglio una dritta su dove andare in vacanza... a ottobre!

    Popò> se aggiungi altro segnalo ai gestori il tuo nick per violenza psicologica gratuita e fuorviante!

    RispondiElimina
  7. Ho smesso da tempo di fare previsioni.. non c'azzeccavo mai!

    RispondiElimina
  8. isole del mediterraneo.. ad esempio Lampedusa. Lampedusa è bellissima a ottobre, potresti gustare una granita al tramonto godendo dei guizzi di luce tra le onde e i cadaveri dei migranti che si arenano, che tristezza.

    RispondiElimina